0

Dio, Madre nostra e Padre nostro

 

Pubblicato il  29  apr  2014  su Noi preghiamo così

  Dio, Madre nostra e Padre nostro,   insegnaci ad essere figli e figlie della resurrezione, insegnaci a vivere i nostri giorni come creature risorte dall’egoismo, dall’ indifferenza, dall’ individualismo. Saremo figlie e figli della resurrezione affidandoci, come Gesù, a Dio che accoglie presso di sé le nostre vite. Insegnaci a saper riporre tutta la […]

0

GINETTO ci informa sull’iniziativa “PANE PASQUALE”

 

Pubblicato il  29  apr  2014  su Vangelo e vita quotidiana

Ginetto ci invia questa riflessione molto partecipata, unita al resoconto dell’iniziativa “Pane Pasquale” che ha avuto un bel successo. Questo gruppo di volontari ALE assieme al loro presidente meritano un grande plauso per la speranza che diffondono nelle persone senza fissa dimora e tanta anche in noi, che vediamo in questa realtà un seme prezioso […]

0

Un PENSIERO di Joyce Lussu, Fiorella Mannoia e Daniel Pennac

 

Pubblicato il  28  apr  2014  su Mille colori

  Un PENSIERO di Joyce Lussu, Fiorella Mannoia e Daniel Pennac   Ti confesso che non m’interesso molto al successo ma appassionatamente al succede e al succederà. Il successo è un paracarro, una pietra miliare che segna il cammino già fatto. Ma quanto più bello il cammino ancora da fare, la strada da percorrere, il […]

0

il RITORNO di BERLUSCONI VISTO da VAURO

 

Pubblicato il  28  apr  2014  su Mille colori

il RITORNO di BERLUSCONI VISTO da VAURO    

0

PERCHE’ RIFIUTO LA SANTIFICAZIONE DI PAPA WOJTYLA

 

Pubblicato il  27  apr  2014  su Vangelo e vita quotidiana

PERCHE’ RIFIUTO LA CANONIZZAZIONE DI PAPA WOJTYLA   «… e intanto guardava la fotografia di uno stadio dove poliziotti con il casco schermato puntavano la canna dei mitra contro un gruppo di uomini scalzi, sotto c’era scritto: Santiago del Cile, 1973. E nella pagina accanto a quella una foto che gli sembrò un montaggio, sicuramente […]

0

PENSIERO della DOMENICA 27.04.2014: l’impiccato perdonato

 

Pubblicato il  26  apr  2014  su Vangelo e vita quotidiana

PENSIERO della DOMENICA 27.04.2014: l’impiccato perdonato     Il 15 aprile in un paese della provincia di Maranderam in Iraq, il giovane Balal di 21 anni sta per essere impiccato: aveva accoltellato un coetaneo. La madre di Abdollah il ragazzo ucciso anziché dare un calcio alla sedie che separa la vita dalla morte del condannato […]

0

Cosa ne pensate di “EDUCARE alla SCONFITTA?”

 

Pubblicato il  24  apr  2014  su Vangelo e vita quotidiana

Cosa ne pensate di “EDUCARE alla SCONFITTA?”   C’è molta più dignità e saggezza nell’accettare la sconfitta che nel celebrare la vittoria. Comincia a darmi fastidio il verbo “vincere” per­ché è diventato il mito della società della competizione, del conflitto, della supremazia, della guerra, della dialettica politica. In nome della vittoria abbiamo liquidato troppi vinti. […]

0

Un pensiero di Johan Galtung: “viviamo in un’epoca…”

 

Pubblicato il  24  apr  2014  su Mille colori

 E’ il padre moderno della scienza per la risoluzione pacifica dei conflitti. Si Wikipedia c’è una esposizione sufficiente sulla sua vita che merita di essere conosciuta. Un pensiero di Johan Galtung: “viviamo in un’epoca…”   Viviamo in un’epoca governata dalle persone che ci meritiamo: nani dal punto di vista morale, eticamente sottosviluppati, etnocentrici dal punto […]

0

Due pensieri: IL DIRITTO DI SOGNARE

 

Pubblicato il  23  apr  2014  su I sogni

Due pensieri: IL DIRITTO DI SOGNARE    La cosa più importante per gli esseri umani, non è imparare a sopravvivere, a essere migliori, i più competitivi, ma imparare a vivere insieme… Questo è il senso del diritto di sognare. Riccardo Petrella     E’ necessario che gli esseri umani si rendano finalmente conto di essere […]

0

I Rom

 

Pubblicato il  23  apr  2014  su Storie di vita

I Rom   Ieri in Piazza San Bàbila (Milano) era esposto un gazebo dove si raccoglievano firme contro la decisione del sindaco Pisapìa di assegnare ai ROM una caserma dismessa. Siccome con il magnetofono un tale incitava i passanti a firmare – c’era comunque la fila in attesa di poter firmare – gli ho chiesto […]