E’ una bella storia, lunga 18 anni. Siamo venuti al mondo nel 1993 per rispondere a 2 esigenze:

1°, come far incontrare positivamente la propria fede con la vita quotidiana, soprattutto con quella parte di umanità sofferente, del disagio, e umiliata da una vita vissuta in solitudine;

2°, come affrontare INSIEME e superare, con questa fede, i sensi di colpa, le frustrazioni, la disistima di sé e sentirsi responsabili e sempre felicemente in ricerca, sulla strada, dove s’incontra Dio nei passi e nei volti di ogni persona.

“Chi siamo” è un libro (piccolo, non spaventatevi!) che costruiremo pian piano, insieme, come un puzzle. Vorremmo riuscire a dirvi tutto di noi,  con parole nostre e altrui.

Per oggi cominciamo con 4 testimonianze della comunità, ma prima vi ricordo i due pilastri fondamentali su cui è nata e vive questa comunità: * O Dio è determinante per la mia vita, altrimenti non serve a niente. Il secondo: * Piena libertà di credere e di esprimersi nelle pratiche e dottrine religiose a livello personale. Questo comincerà a notarsi già nelle considerazioni di Ida.

Ecco, dunque, le testimonianze.

 

<<Ida: Frequento  da molti anni la comunità “Per le strade del mondo. Nella nostra comunità ho trovato l’accoglienza, l’amore e la condivisione. Oggi riconosco quanto il mio percorso di fede ha cambiato la mia vita. Per me che provengo da situazioni forti non è stato facile distinguere ciò che è giusto da ciò che è sbagliato. Ma con anni di confronto e di studio con i miei compagni di viaggio ho riconosciuto i valori importanti ed ho cambiato il mio stile di vita.

E’ stato un percorso che ho compiuto con tanta fatica e tanta preghiera. Ringrazio sempre Dio per avermi offerto questa possibilità, per avermi donato la gioia e nel mio piccolo di tendere a mia volta la mano a chi è in difficoltà>>.

 

<<Mi chiamo Stefano. Con i miei amici e amiche del gruppo ho condiviso un percorso di fede sempre alla ricerca gioiosa del Dio accogliente di Gesù . Abbiamo condiviso momenti di gioia, di sofferenze, le nostre problematiche quotidiane. Questa comunità ha avuto un potere terapeutico per superare le mie crisi, le mie ricadute comportamentali>>.

 

<< Mi chiamo Franca, da anni seguo un percorso di approfondimento e soprattutto di ricerca, in merito alla riscoperta dei volti di Dio, degli insegnamenti del Vangelo e delle sacre scritture.

Nella comunità, incontro un volto di Dio autentico che mi fa riscoprire come persona, con tutta la bellezza e responsabilità che comporta. Potenzia il rispetto della diversità in una formazione continua, cammini sempre senza  mai giungere alla meta, vi è ricchezza, molti punti in comune, unione, avvicinamento e accoglienza>>.

Francesca: <<Una delle cose più belle ed interessanti dei nostri incontri attorno al testo biblico, vecchio o nuovo testamento indifferentemente, è che c’è sempre qualcuno/a che trova se non delle risposte chiare agli interrogativi che fanno parte del vivere comune, sicuramente delle assonanze, delle corrispondenze tra quanto il testo racconta e la propria vita, quella di oggi,  la quotidianità e le difficoltà o le gioie che di questa quotidianità fanno parte.

Questo per cercare di far capire che l’incontrarsi intorno al testo sacro non è per noi un esercizio culturale ma è un momento in cui misuriamo la nostra coerenza nelle scelte di vita con le proposte spesso  radicali che il messaggio evangelico propone.

Ovviamente ognuno di noi vive la sua vita in un contesto sociale fatto di relazioni e non può non essere interrogato, in questo bisogno di coerenza e di adesione al percorso che Gesù ha proposto, da quello che accade intorno, sia in ambito locale che globale>>.