Per comprendere meglio la poesia, leggi prima questo brevissimo contesto storico.

Micere Githae Mugo è nata in Kenya. Figlia di due insegnanti progressisti (liberali) che erano politicamente attivi nella lotta per l’indipendenza del Kenya. Ha insegnato nella facoltà di Lettere presso l’ Università di Nairobi dal 1973 al 1982 diventando così la prima preside di facoltà femminile in Kenya. Ha anche insegnato all’università dello Zimbabwe .

Mugo era un attivista politico che ha combattuto contro le violazioni dei diritti umani in Kenya, per cui fu molestata dalla polizia e arrestata. È stata privata della sua cittadinanza keniana, ma gli è stata data la cittadinanza dello Zimbabwe. Ha lavorato, scritto e insegnato all’estero da quando ha lasciato il Kenya. Poetessa, drammaturga, autrice soprattutto di opere teatrali.

Ha detto di sé: “Sono un figlio dell’universo, ho vissuto in quasi tutti i continenti”.

 

La magia dei canti d’Africa

                 DOVE SONO QUEI CANTI?        

 

Dove sono quei canti

Che mia madre e la tua

Cantavano sempre?

Quei ritmi adeguati

A ogni aspetto della vita?

Che cos’è che cantavano

mentre mietevano il granturco,

trebbiavano il miglio,

ammassavano il grano..?

Che cos’è che cantavano

mentre ci facevano il bagno,

o ci cullavano per farci dormire..?

Che canzone cantavano

mentre giravano la minestra

Che cos’è che cantavano

durante le cerimonie

della nascita, del battesimo

della seconda nascita?

Come faceva

quel canto di guerra?

Com’era quel canto di nozze?

Canta per me

un canto funebre

Te lo ricordi?

Canta

perché io ho dimenticato

iI canto di mia madre

Così i miei figli

Non lo impareranno mai

Questo io mi ricordo:

Mia madre mi diceva sempre

canta figlia mia, canta

crea il tuo stesso canto

e cantalo

Ma fa che quel canto sia pieno

di anima

E che la vita stessa

si metta a cantare.

Micere Githae MUCO