LA NAVE “DICIOTTI” dei 150 immigrati segregati: lo sdegno del mondo intero. Niente sarà come prima. Lotta senza quartiere nel nome di Gandhi. APPELLO

 

“Le associazioni del Tavolo Asilo chiedono con urgenza al Governo Italiano di autorizzare lo sbarco delle 150 persone ancora a bordo della nave Diciotti.

I migranti soccorsi dalla nave italiana senza ulteriori indugi devono essere messi in condizione di ricevere assistenza adeguata e di beneficiare di tutte le garanzie definite dalla nostra Costituzione, comunitaria e dalle convenzioni internazionali, a prescindere dai tempi e dagli esiti della contrattazione politica tra gli Stati Europei.

Le risposte dell’Unione Europea alla gestione dei flussi migratori, compresi quelli dei minorenni, nel Mediterraneo dev’essere richiesta nelle opportune sedi e non attraverso il trattenimento illegale di persone a bordo di una nave”.

Caritas Italiana, A Buon Diritto, ACLI, ActionAid, Amnesty International Italia, ARCI, ASGI, Casa dei Diritti Sociali, Centro Astalli, CIR, Comunità di Sant’Egidio, CNCA, Emergençy, Médecins du Monde Missione Italia, Mediterranean Hope (FCEI), MEDU, Save the Children Italia, Senza Confine, Oxfam Italia del Tavolo Asilo Nazionale.                                                                                         Ufficio Politiche Migratorie