“Se una persona è affamata…”

Se una persona è affamata, dovremo darle del pane.

Quando non c’è pane, possiamo almeno offrire parole che rinfrancano.

Con una persona che pare fragile o malata,

possiamo parlare di qualche argomento che le sollevi il morale,

infondendo in lei  speranza e determinazione di guarire.

Diamo qualcosa a ogni individuo che incontriamo:

gioia, coraggio, speranza,

fiducia, saggezza, prospettiva per il futuro.

Diamo sempre qualcosa.                   

            monaco buddista Daisaku Ikeda