Preghiera di condivisione sabato 26.10.2019 con cena comunitaria

MAURO, UN GIOVANE DAL CUORE PURO

<<Beati i puri di cuore, perché vedranno Dio>>

                                                                                                                     Dio di misericordia / il tuo bel paradiso

                                                                                                                                      l’hai fatto soprattutto / per chi non ha sorriso,

                                                                                                                                   per quelli che han vissuto / con la coscienza pura,

                                                                                                                                   l’inferno esiste solo /  per chi ne ha paura                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                    [Fabrizio De Andrè]

 

 Preghiera iniziale

Caro amico,

le tue parole incise in un foglietto

hanno la forza di un grido,

che nasce dal tuo volto silenzioso,

che oggi parlano a noi

con la forza

che costruisce una nuova responsabilità

intrisa di amore e accoglienza.  [Ida]

 

LA “PAROLA” di DIO: <Lampada ai miei passi è la tua parola, luce sul mio cammino> sal 119            

 

Matteo cap. 5, 1-12: le beatitudini

1Vedendo che c’era tanta gente Gesù salì verso il monte. Si sedette, i suoi discepoli si avvicinarono a lui 2ed egli cominciò a istruirli con queste parole:

3«Beati quelli che sono poveri di fronte a Dio: Dio dona loro il suo regno

4Beati quelli che sono nella tristezza: Dio li consolerà.

5Beati quelli che non sono violenti: Dio darà loro la terra promessa.

6Beati quelli che hanno fame e sete della giustizia: Dio esaudirà i loro desideri.

7Beati quelli che hanno compassione degli altri: Dio avrà compassione di loro.

8Beati quelli che sono puri di cuore, essi vedranno Dio.

9Beati quelli che diffondono la pace: Dio li accoglierà come suoi figli.

10Beati quelli che sono perseguitati perché fanno la volontà di Dio:Dio dona loro il suo regno.

11«Beati siete voi quando vi insultano e vi perseguitano, quando dicono falsità e calunnie contro di voi perché avete creduto in me. Siate lieti e contenti, perché Dio vi ha preparato in cielo una grande ricompensa: infatti, prima di voi, anche i profeti furono perseguitati»

1a lettera di Paolo ai Corinti cap. 13: Inno all’amore

1Se parlo le lingue degli uomini / e anche quelle degli angeli, / ma non ho amore, / sono un metallo che rimbomba, /uno strumento che suona a vuoto.

2Se ho il dono d’essere profeta / e di conoscere tutti i misteri, /se possiedo tutta la scienza / e ho tanta fede da smuovere i monti, / ma non ho amore, /io non sono niente.

3Se do ai poveri tutti i miei averi, / se offro il mio corpo alle fiamme, / ma non ho amore, / non mi serve a nulla.

4Chi ama è paziente e generoso. / Chi ama non è invidioso / non si vanta / non si gonfia di orgoglio.

5Chi ama è rispettoso / non cerca il proprio interesse / non cede alla collera / dimentica i torti.

6Chi ama non gode dell’ingiustizia, / la verità è la sua gioia.

7Chi amatutto scusa, / di tutti ha fiducia, / tutto sopporta, / non perde la speranza.

8L’amore non tramonta mai. / cesserà il dono delle lingue, / la profezia passerà, / finirà il dono della scienza.

9La scienza è imperfetta, / la profezia è limitata,

10ma quando verrà ciò che è perfetto, / esse svaniranno.

11Quando ero bambino / parlavo da bambino, / come un bambino pensavo e ragionavo. / Da quando sono un uomo / ho smesso di agire così.

12Ora la nostra visione è confusa, / come in un antico specchio; / ma un giorno saremo a faccia a faccia

dinanzi a Dio. / Ora lo conosco solo in parte, / ma un giorno lo conoscerò pienamente / come lui conosce me.

13Ora ci sono tre cose che non svaniranno: / fede, speranza, amore. / Ma più grande di tutte è l’amore.

Per Mauro

LA DEPRESSIONE POTENTE

ORDINA LA FINE INDOLORE

MEGLIO VOLARE NEL NIENTE DICE!

SI…MA PRIMA…

MAURO SORRIDE E SCRIVE:

<ORA CI SONO TRE COSE CHE NON SVANIRANNO, FEDE , SPERANZA, AMORE,

MA PIU’ GRANDE DI TUTTE E’ L’AMORE>

MAURO SA

INTUISCE

LA MISERICORDIA INFINITA DI DIO

SILENZIOSO IL GUADO

MAURO ANNICHILISCE IL DOLORE

PER ABBANDONARE LA VITA QUI

E GLI AFFETTI CARI POSSONO PERDONARE

SULLA SCIA DI DIO!

SCIVOLA E ASPETTA DI SPICCARE IL SALTO

ADDORMENTATO SOGNA

L’AMORE CHE GUARISCE IL SUO MALE

UN AMORE POTENTE CHE INGLOBA IL NIENTE

PURA LUCE

NIENTE PIU’ DOLORE

SOLAMENTE AMORE!

SORRIDE MAURO

ANIMA BUONA

IN PACE

PURA PACE!

(Franca)

 

Riflessioni: <chi scopre la tua parola entra nella luce, anche i semplici la capiscono> sal 119

 

Preghiera di condivisione

Mauro,

ho visto nei tuoi occhi tutto il dolore del mondo, e un sorriso, incerto, come di chi vuole chiedere scusa per tanta tristezza. Per questo hai attraversato le ombre, lo sguardo rivolto al cielo.

Vieni una volta a casa, se vuoi. Vieni al mattino, presto, quando il sole è ancora bambino. Mi vedrai offrire briciole del mio primo pasto ai passeri. Guarda come si radunano in volo, come lievi e guardinghi si posano sui rami del fico, nel mio giardino. Vieni oggi stesso, prima che cadano tutte le sue foglie. Guarderai i passeri, alate creature, calare in volo e saziarsi. Gioirai per loro.

Vieni con passo leggero e parlami con sussurri. Sono timidi i passeri e fragili. Un soffio di vento può farli morire. Li guarderemo fra i ricami delle mie tendine , non oseremo aprire la finestra.

Mi dirai:

  • un solo frammento del nostro pane sfama moltitudini.

E ancora:

  • Guarda, spazi di cielo e di luce fra le foglie. Non aver timore se   mancherà il sole sulla terra.

Devi andare già via?

Non ti chiederò di restare, non voglio troppo a lungo separarti da Dio.

Ma ritorna, al più tardi domani.

Raccontami delle mani buone di Dio e del suo amore, per te, per me, per noi.

Dicono che nel creare i passeri abbia pensato a noi, per rallegrarci con allegri campanelli, come   fanno le madri alle creature nelle culle, se piangono e non è per fame, ma solo per tristezza o dolore.

È verità questa idea di Dio, Mauro, o è nostra chimera?

Me lo dirai quando verrai.

Io ti aspetto, ricordi?

                                                                                                                      (Ivana)

 

Segno di condivisione: chi si affida a Dio si affida anche alla comunità e agli ultimi condividendo pane e impegno solidale. Ciascuna/o di noi ha spezzato il pane e lo ha offerto al vicino, come ha fatto Gesù nell’ultima cena. E per radicare maggiormente in noi questo agire comunitario anche lungo le strade del nostro vivere quotidiano, abbiamo pregato con la seguente preghiera responsoriale (cioè a voci alterne) salmodica (cioè composta scegliendo dai salmi).                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                              Preghiera responsoriale salmodica

In questa preghiera, come anche nella seguente, utilizziamo il nome biblico di Dio nell’originale ebraico Jahweh che significa:Dio in mezzo a noi nella vita quotidiano come lo fu con Abramo, Isacco e Giacobbe (vedi i primi capitoli dell’Esodo) al posto di il Signore, che sa più di un Dio statico seduto sul trono a governare il suo impero.

 

Lettore                                       Tu, Jahweh, perdoni tutte le mie colpe,

                                                     guarisci ogni mia malattia.

                                                      Mi strappi dalla fossa della morte,

                                                      mi circondi di bontà e tenerezza,

                                                      mi colmi di beni nel corso degli anni,

                                                      mi fai giovane come l’aquila in volo (sal 103)

Ritornello                                  Non abbandonarmi, mio Dio, corri presto in mio aiuto,

                                                    perché solo in te ho messo tutta la mia speranza (sal 38)

 

Coro 1                                      Spera in Jahweh,

                                                    se tu vacilli non cadi a terra,

                                                    perché Jahweh ti tiene per mano (sal 37)

Coro 2                                      Soltanto in Jahweh trovo riposo,

                                                  da lui viene la mia speranza.

                                                  Egli solo è mia salvezza e mia roccia,

                                                  al suo riparo starò saldo e sicuro (sal 62)

 

Ritornello                              Jahweh è buono, senza fine è il suo amore per noi (salmo 100)

 

Coro 1                                    Quando ero tormentato nel mio cuore

                                                  Tu mi hai preso per mano.

                                                  Quando stavo male nella mente e nel cuore

                                                  Tu sei stato lo scudo e il sole della mia vita (sal 73)

 

Coro 2                                   Con tutta l’anima spero in te, Jahweh,

                                                  e conto sulla tua parola.

                                                  Spero in te, Jahweh, e ti aspetto

                                                  più che una sentinella l’aurora (sal 130)

 

Ritornello                             Lodiamo Jahweh, egli è buono,

                                               eterno è il suo amore per noi (salmo 106)

                                              Tu ci avvolgi di bontà e tenerezza (103)

 

Lettore                               Jahweh è mia luce e mia salvezza,

                                               di chi avrò paura?

                                               Il Jahweh è il baluardo della mia vita,

                                               di chi avrò terrore?

                                               Se contro di me si accampa un’armata,

                                               il mio cuore non ha paura.

                                               Se contro di me si scatena una guerra,

                                               anche allora ho fiducia (sal 27 1a parte)

 

A cori uniti                       Il tuo volto, Jahweh, noi cerchiamo.

                                               Non nasconderci il tuo volto,

                                               sei tu il nostro aiuto, non lasciarci,

                                               non abbandonarci, o Dio della nostra salvezza.

 

                                               Spera in Jahweh, sii forte;

                                               si rinfranchi il tuo cuore e spera in Jahweh (Sal 27 2a parte) 

                                                                                         [tonino c.]

 

Preghiere spontanee

 

Preghiera finale: lode a Dio per il dono di Mauro

Jahweh, tu sei il mio Dio,

voglio lodarti e esaltarti.

Fedele ai progetti che avevi pensato da tempo,

tu hai fatto cose meravigliose.

Sei stato un rifugio per il debole,

un sostegno per il povero nell’angoscia (Isaia 25)

Jahweh, tu doni la pace

A chi pone in te la sua fiducia.

Jahweh è una roccia incrollabile,

confidate in lui e sarete raggianti (Isaia 26)

Dite agli scoraggiati:

<siate forti, non abbiate paura!

Il vostro Dio viene a liberarvi> (Isaia 35).

Alleluja! Alleluja!!

                                                                                                                        [tonino c.]

 

                                                                                                               BUON APPETITO!!!